simbolo di idoneità al contatto con alimenti

Materiali a contatto con gli alimenti – I MOCA

Si definiscono MOCA quei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti, quali materiali da imballaggio, utensili da cucina, recipienti, contenitori per il trasporto, attrezzature, ecc..
I MOCA sono disciplinati a livello comunitario dal Regolamento (CE) n. 1935/2004 che mira a “garantire il funzionamento efficace del mercato interno per quanto attiene all’immissione sul mercato comunitario dei materiali e degli oggetti destinati a venire a contatto direttamente o indirettamente con i prodotti alimentari.”
Nel Regolamento viene altresì sottolineata l’importanza di una corretta etichettatura dei MOCA, i quali devono essere corredati delle seguenti disposizioni, scritte in modo ben visibile, chiaramente leggibile ed indelebile:

  • Dicitura «per contatto con i prodotti alimentari» o indicazione specifica circa il loro impiego o simbolo distintivo (vedi Figura 1)
  • Istruzioni da osservare per garantire un impiego sicuro e adeguato
  • Nome o ragione sociale e indirizzo/sede sociale del fabbricante, del trasformatore o del venditore responsabile dell’immissione sul mercato, stabilito all’interno della Comunità
  • Adeguata etichettatura o identificazione, che assicuri la rintracciabilità del materiale od oggetto

moca

Figura 1: Simbolo distintivo per l’idoneità al contatto con alimenti.

I materiali e gli oggetti a destinati a venire a contatto con gli alimenti devono essere prodotti conformemente alle buone pratiche di fabbricazione (Regolamento CE n. 2023/2006) e, in condizioni d’impiego normale, non devono trasferire agli alimenti componenti in quantità tale da costituire un pericolo per la salute umana o comportare una modifica della composizione dei prodotti alimentari e/o deterioramento delle caratteristiche organolettiche.

Legislazione UE su specifici MOCA

Alcuni MOCA, come i materiali ceramici, plastici o i materiali attivi* e intelligenti**, possiedono norme specifiche a completamento della norma generale. Un esempio è dato dal Regolamento (UE) n. 10/2011, circa le norme per verificare la conformità dei materiali plastici e le restrizioni di impiego di tali sostanze.

Il 18 Marzo 2017 è stato pubblicato il Decreto Legislativo N. 29 del 10 Febbraio 2017 approvato dal Consiglio dei Ministri, sulla disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e alimenti.
Il decreto, in vigore dal 2 aprile 2017, si applica a chiunque produce, fabbrica, trasforma, importa e immette sul mercato materiali e oggetti disciplinati dai Regolamenti, destinati a venire a contatto con gli alimenti.
“La Commissione europea sta attualmente analizzando la catena di approvvigionamento industriale coinvolta nella fabbricazione e nella commercializzazione di MOCA. Sta anche acquisendo informazioni sulle misure nazionali relative a materiali per i quali non esiste una specifica legislazione dell’UE.” ( https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_289_allegato.pdf)
* «materiali e oggetti attivi destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari» : materiali e oggetti destinati a prolungare la conservabilità o mantenere o migliorare le condizioni dei prodotti alimentari imballati.

** «materiali e oggetti intelligenti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari» : materiali e oggetti che controllano le condizioni del prodotto alimentare imballato o del suo ambiente.